Che cos’è l’Entero-RM? Come si svolge l’esame? Quali sono le indicazioni all’esecuzione dell’esame?

L’entero-RM è una tecnica diagnostica che, tramite la risonanza magnetica, consente di visualizzare e studiare l’intestino tenue, ovvero quel tratto di intestino che normalmente non è accessibile con altre indagini diagnostiche, come la gastroscopia e la colonscopia.
E’un esame diagnostico che permette di valutare la presenza di patologie intestinali sia di tipo infiammatorio che tumorale. In particolare è l’indagine elettiva per la valutazione delle malattie infiammatorie croniche intestinali quali il morbo di Crohn e la Colite Ulcerosa, ma può fornire utili informazioni anche nel sospetto di patologie infettive gastro-intestinali e di patologie neoplastiche intestinali. Questo esame ha preso il posto del “vecchio??? studio dell’intestino tenue con Bario: rispetto a esso non richiede l’impiego di radiazioni, è meglio tollerato dal paziente e fornice informazioni non solo sul lume ma anche sulle pareti dell’intestino, sul pattern vascolare , sulla presenza di linfonodi e raccolte liquide.
Inoltre la entero-RM permette anche una valutazione della peristalsi, cioè del movimento dell’intestino tenue che risulta alterato in alcune patologie.
L’esame prevede una preparazione con dieta a basso contenuto di scorie nei giorni precedenti e assunzione di un lassativo per la pulizia intestinale.
Al momento dell’esame verrà richiesto al paziente di assumere una soluzione liquida per distendere le pareti dell’intestino. Lo studio RM viene effettuto senza e con somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico per via endovenosa.
L’esame dura circa 20 minuti e al termine il paziente può mangiare, bere e guidare.
L’Entero-RM è la metodica radiologica maggiormente indicata per la rivalutazione e la stadiazione del morbo di Crohn e della rettocolite ulcerosa, potendo distinguere una patologia attiva da una cronica o cicatriziale.
Questo esame è inoltre propedeutico alla videocapsula permettendo di rilevare eventuali stenosi (restringimenti) che ne possono precludere la fattibilità.
Grazie all’assenza di radiazioni è inoltre particolarmente indicata nei soggetti giovani che presentino malattie o disturbi intestinali, previa valutazione clinica.

Dott.ssa Francesca Sternardi, Medico Chirurgo Specialista in Radiologia riceve per appuntamento presso Diagnostica Marche

LINK